fbpx

Pistoia Blues 2019 – 5 luglio

Per festeggiare il quarantennale il Festival aprirà con una vera e propria “Notte del Blues” esattamente il 5 luglio. Una serata-format tutta a ingresso gratuito in cui il legame tra Pistoia e le 12 battute viene celebrato attraverso cento canzoni blues e oltre cento artisti che le reinterpreteranno con il loro stile e la loro sensibilità contemporanea. Protagonisti della prima serata saranno i Black Stone Cherry band rock-blues del Kentucky che si esibirà in Piazza Duomo a ingresso gratuito. I Black Stone Cherry sono caratterizzati da un potente e trascinante suono southern rock intriso di blues classico (memorabile la loro versione di “Hoochie Coochie Man” di Sua Maestà Muddy Waters). Sarà Ana Popovic sul main stage a tenere alto il vessillo del blues europeo, elettrico e ruggente con il suo chitarrismo profondo e torrenziale. Completano la line up sul main stage la rock band dei Lambstone e il progetto di Filippo Margheri con due special guest di eccezione: Ghigo Renzulli dei Litfiba alla chitarra e FabrizioSimoncioni alle tastiere. In apertura i set di  GiannaChillà ed i BluesKids (fenomenale band formata da ragazzini under 10). Nella stessa sera, in altre 5 piazze del centro storico spicca la presenza di Eric Bibb icona newyorchese del blues acustico figlio d’arte e cultore del versante folk del blues insieme ad AngeloLeadbellyRossi (Piazza dello Spirito Santo), i Clan dei Ribot (Piazza Della Sala), Marco Di Grazia, Andrea Berti, Marcello Rossi, Cristiano Soldatich con il progetto “My God is Blues” (Piazza Dell’Ortaggio), gli 091Blues, i Zizzania e GiannaChillà (Piazza Giovanni XXIII), le otto band finaliste del Contest Obiettivo BluesIn (Piazza Gavinaga).

In particolare piazza dello Spirito Santo si popola di musica di buona musica e SECCO sarà in prima linea nel dare il massimo con la sua eccezionale cucina e selezione di bollicine!!!

Ecco il programma della serata del 5 luglio:

20.30  Blues Fellows – Quintetto elettrico che si dedica in maniera rigorosa nella riproposizione di classici presi in prestito dalla stagione più bella del Chicago Blues. The Blues Fellows è un gruppo Pistoiese formato da appassionati del Blues, in particolare modo del Chicago Blues. La band è formata da Federico Nerozzi (voce e armonica), Luigi Bongi (chitarra), Alessandro Buiani (chitarra), Alessandro Nerozzi (basso) e Massimiliano Balli (batteria). Scoprili sulla loro pagina Facebook

21.00  Leadbelly Rossi – Angelo “Leadbelly” Rossi ha scelto di iniziare la sua attività di bluesman acustico ispirandosi proprio a lui. La scelta non è casuale, Angelo nel suo essere musicista di blues, ha stati d’animo molto vicini al suo mentore. Con la stessa enfasi assume sembianze di songster. Proponendo una musicalità versatile che pesca anche nella tradizione acustica bianca, unita a doti di intrattenitore, divertente ed ironico; sa concentrarsi sul drammatico ed evocatico blues del delta, sa esternare l’emozionante espressività sacra del gospel. Il tutto è messo in atto da un canto che gli permette di passare da toni aspri e lamentosi, a quelli più dolci, accompagnandosi con le sue chitarre, armonica e kazzo, suonati con la stessa istintività e purezza del canto. Scopri più informazioni su di lui QUI e su Facebook

22.00  Eric Bibb – Originario di New York, figlio di Leon, cantautore folk ed attore statunitense, crebbe in un ambiente permeato dalla tradizione folk. Si trasferì all’inizio degli anni settanta in Europa dapprima a Parigi collaborando con Mickey Baker poi a Stoccolma dove vive attualmente con la moglie. Nella sua lunga carriera ha pubblicato oltre trenta album, collaborato con moltri artisti tra cui Taj Mahal, Odetta, Charlie Musselwhite, Guy Davis e Bukka White. Ha ricevuto la nomination al Grammy Award per Shakin’ a Tailfeather e varie nomination come miglior artista di blues acustico. Scopri di più su di lui sul suo Sito Ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *